Muay Thai

Le origini

Storia della Muay Thai

Le origini della Muay Thai risalgono a circa 2000 anni fa,come la stessa cultura thai.
E' probabile che le tribù thai siano migrate verso sud dalla provincia cinese dello Yunan e lungo il tragitto si siano dovute scontrare contro alcune popolazioni locali.Per garantire la sopravvivenza della propria cultura venne sviluppata una dottrina militare definita Chupasart, il fine era quello di rendere ogni membro della comunità in grado di contribuire attivamente in caso di contrasti contro le popolazioni confinanti.
Poichè non tutte le fasce della popolazione potevano permettersi di possedere armi, venne gradualmente studiata ed elaborata una metodologia di combattimento a mani nude ugulmente efficace dutrante uno scontro reale. Come in altri casi storicamente testati, ancora una volta un'arte marziale ha visto le sue origini dall'esigenza di sopravvivenza e di libertà di un popolo.

Storia della Muay Thai

Il nome inizialmente usato per definire quest'arte era Mai Si Sok e risale all'epoca Sukothai. Divenne più comunemente noto come Pahuyuth quando la capitale amministrativa e culturale del regno del Siam fu trasferita ad Ayudahya.
Nell'era Rattanakosin,quando il Siam cominciò ad essere chiamato con l'odierno nome di Thailandia,venne adottato il nome di Muay Thai. Oggi giorno questo termine viene tradotto con lotta o pugilato thailandese ed è spesso sostituito dalla traduzione inglese Thai Boxe. Quest'ultimo termine è frequentemente associato alla versione più moderna e sportiva dell'arte, quella priva delle tecniche di gomito (sok) e di clinch (chap ko) utilizzata soprattutto in occidente per rendere meno impegnativo e pericoloso il confronto sul ring. Caratteristica questa che permette una maggiore diffusione tra gli agonisti che si vogliono avvicinare a questo tipo di disciplina limitando il rischio di traumi .

Storia della Muay Thai

Durante il regno di re Naresuan, intorno al sedicesimo secolo, la Muay Thai divenne parte integrante dell'addestramento dell'esercito mantenendo quest'aspetto fino ai nostri giorni.
Un' arte praticata ed amata dai sovrani così come dal popolo, definita l'arte dei re ma da sempre radicata profondamente nella cultura e nella quotidianità della società tutta,indipendentemente dal ceto di appartenenza. Un patrimonio comune formatosi dall'origine stessa dell'identità nazionale thai. Nè la casta nè le differenti condizioni economiche influenzano questo patrimonio comune, vera fonte di aggregazione del popolo.
Fin dal 1500 circa, in corrispondenza ad un periodo storico privo di conflitti, si cominciarono ad organizzare incontri di Muay Thai tra i cittadini dando il via al ramo sportivo della disciplina marziale. La Muay Thai divenne così lo sport preferito dalla gente,sia per il divertimento che per la difesa personale (Mae Mai Muay Thai).
Nel 1921 il re Rama fece erigere il primo stadio moderno adibito ad accogliere lo spettacolo sportivo dei combattimenti e da li a poco,nel 1930,vennero delineate una serie di regole precise introducendo le categorie di peso e l'utilizzo di guantoni simili a quelli adottati nel pugilato occidentale. Si giunse dunque ad una disciplina sportiva moderna e legata all'intrattenimento, pur mantenendo riti, significati e tradizioni antiche.